top of page

SAFFFO

VUOTO

DAL 2022

Safffo (con tre f)  è un collettivo artistico formato a Roma con l’obiettivo di dare uno spazio all’espressione queer indipendente. Nasce a Giugno 2022 fondato da Marta Massarelli, 27 anni e Lucy Bellotti, 29 anni.

 

Gli eventi Safffo rispondono alla necessità di creare spazi in cui i corpi che non corrispondono necessariamente alla concezione cis-eteronormativa trovano casa. L’intenzione è quella di rimuovere il superfluo, che siano le barriere, i vestiti, i giudizi, i preconcetti e i bigotti, creando un’opzione necessaria per la vita notturna LGBTQIA+ romana.

 

 

Safffo è una celebrazione di molte realtà diverse, unite insieme da un filo conduttore artistico. Le proposte porgono l’attenzione sull’importanza di ribaltare stereotipi, luoghi comuni che sopravvivono nel nostro tempo. Le policy di sicurezza per la creazione di spazi più sicuri sono basate sul consenso, la libertà di espressione e l’assenza di giudizio. Gli eventi Safffo non escludono e non nascono dall’opposizione verso qualcosa, ma dalla voglia di condivisione e unione, attraverso l'espressione artistica, dove le regole dell'etero-cis normatività vengono sfidate e sovvertite a ritmo di festa.

TRENTATRÉ

POLICY SULLA SICUREZZA

Safffo è uno spazio libero nel rispetto di tuttx, queer, transfemminista intersezionale e antirazzista. Ai nostri eventi si applica una politica di zero tolleranza per ogni tipo di violenza e discriminazione, con l'obiettivo di creare spazi più sicuri per la vita notturna e scambio pacifico di idee. Se non sei d'accordo con questa politica, non sei benvenutx ai nostri eventi.

  • Zero tolleranza nei confronti di molestie o violenza di qualsiasi tipo. Se qualcuno ti mette a disagio in qualsiasi modo, ti preghiamo di comunicarlo all’organizzazione o a un membro dello staff del locale. Tuttx siamo responsabili della sicurezza altrui, be kind. 

  • Il consenso è obbligatorio. Non toccare nessuno senza consenso. Sappiamo che specialmente in situazioni di festa e di affollamento può capitare, ma non spingere o toccare deliberatamente nessuno senza il suo consenso. Chiedi sempre prima e ricorda che no significa no. 

  • Servizio d’ordine. Laddove la capienza di un nostro evento fosse più ampia del solito, istituiremo un servizio d’ordine di volontariə e metteremo a disposizione delle fascette riconoscitive all’entrata delle feste. Chiunque prendesse una di queste fascette, si dichiara una creatura disposta ad ascoltare e aiutare chi ne avesse bisogno, indirizzandolx poi verso un membro dello staff.

  • Chiedi, non dare per scontato. Non dare per scontato l’identità di genere o l'orientamento sessuale di nessunx, chiedi sempre i pronomi. 


La sicurezza non è limitata a leggere policies scritte, ma sono gesti di consapevolezza collettiva tradotti in azione. La collaborazione è fondamentale per la costruzione di uno spazio safer <3 
 

bottom of page